Nuovo organo positivo

Con il nuovo anno è iniziata la costruzione di un organo positivo ispirato alla scuola emiliana tra la fine del Cinquecento e il secolo seguente. Prende a modello alcuni importanti strumenti della scuola dei Traeri e l’organo Cipri conservato nella chiesa di Monte San Giovanni vicino a Bologna.

Il nuovo organo avrà una disposizione fonica classica, con una particolare aggiunta in coda, 8 registri in tutto:

  • Principale I di stagno in facciata (canne della prima ottava di legno)
  • Ottava
  • Decimaquinta
  • Decimanona
  • Vigesimaseconda
  • Principale II di legno in contro-facciata Bassi/Soprani
  • Flauto in VIII Bassi/Soprani
  • Flauto in XII Bassi/Soprani

La tastiera avrà l’estensione di 47 note, da Do1 a Re5, con la prima ottava corta.
Sarà trasponibile a scorrimento verso il basso (415 Hz) e verso l’alto (461 Hz).

Il Principale II di legno sarà collocato nella parte posteriore dell’organo, che potrà essere staccata dal corpo dello strumento per la manutenzione e per il trasporto.
Questo registro sarà costruito prendendo a modello il positivo italiano conservato a Innsbruck, nella Silberne Kapelle.
La spezzatura del registro ne consente l’uso nei Soprani come raddoppio oppure come Voce Umana, accordata calante sul Principale I.

Ulteriori informazioni saranno rese disponibili prossimamente anche sulla mia pagina Facebook.