Chiesa della difesa, San Vito di Cadore (BL)

Per la bella chiesina rinascimentale della Difesa a San Vito di Cadore ho costruito un piccolo organo positivo, che è stato collocato nella cantoria sopra il portale d’ingresso.

San Vito di Cadore (BL)

Lo strumento nasce dalla collaborazione fra me ed alcuni artigiani volontari della parrocchia: a me spettano la progettazione e la fonica, a loro la costruzione della cassa e delle canne di legno.

La cassa è costruita di abete. Le specchiature laterali sono rimovibili. Le dimensioni approssimative della cassa sono: altezza massima al centro m 2,40 circa, larghezza m 1,70 circa, profondità m 0,8 pedaliera esclusa; il corpo del pedale è addossato alla parete, dietro la cassa. Il mobile è diviso in due parti: il basamento, che contiene la ventola elettrica e il mantice, la tastiera e la pedaliera con le meccaniche di trasmissione, la cassa-armadio, che contiene il somiere e le canne.

La facciata consta di 27 canne di stagno del registro Principale 8′, note Mi17– Mi41 più due canne mute corrispondenti alle note Fa42-Fa#43.
La tastiera ha l’estensione di 58 note (Do1-La58). I tasti sono di abete. I diatonici sono ricoperti di bosso, con frontalino semplice. I cromatici sono di ebano.
La pedaliera ha l’estensione di 30 note (Do1-Fa30), retta-parallela, con tasti lastronati di rovere e cromatici ricoperti di wenge.

La meccanica del manuale è sospesa con tiranti d’ottone diretti e catenacci di ferro forgiato. La meccanica del pedale è sospesa con squadrette di faggio, tiranti di castagno con terminali d’ottone e catenacci di ferro forgiato. I comandi dei registri sono disposti ai lati del manuale.

Il somiere maestro è a tiro a canali per tasto, secondo criteri costruttivi tradizionali, con coperte di rovere massiccio, ventilabri e secreta di abete, guide e molle di ottone crudo, doppie guarnizioni di pelle d’agnello e feltro. Il somiere del pedale è a tiro con ventile di alimentazione del registro. Le relative canne sono collocate fuori somiere, rette da apposito sostegno e alimentate con condotti portavento.

L’elettroventilatore è collocato nel basamento assieme al doppio mantice di riserva. Il somiere maestro è alimentato da un mantice con tavola flottante, sul cui fondo è fissato un secondo mantice a cuneo per il somiere del pedale. Le pressioni dei due mantici sono regolate indipendentemente. I condotti portavento sono di pioppo multistrato.

Disposizione fonica
ManualePedaleAccessori
Principale b./s. 8’Subbasso 16’Tremolo a vento perso
Ottava b./s. 4’ Unione tasto-pedale
Decimaquinta 2’  
Due di ripieno (XIX-XXII)  
Bordone b./s. 8’  
Flauto a camino b./s. 4’  
Sesquialtera b./s. (XII-XVII)  

La divisione fra bassi e soprani è collocata fra le note Do3 e Do#3.
L’unione tasto pedale è comandata da pedaletto.

Distinta dei registri
Principale 8′– prime otto canne di abete tappate in comune col Bordone 8’, quindi otto canne di abete aperte;
– facciata di Sn 85%
– rimanente interno di stagno 85%
50 canne G#9-A58
Bordone 8’tutto di legno, tappato, aperto nell’ultima ottava e mezza58 canne C1-A58
Ottava 4′prime otto canne di abete a camino, quindi quattro canne aperte d’abete e rimanente di metallo Sn 20%58 canne C1-A58
XV 2′di metallo Sn 20% senza ritornelli58 canne C1-A58
XIX e XXIIdi metallo Sn 20% (ritornelli a 1/16’)116 canne C1-A58
Flauto 4’prima ottava di abete, tappato, rimanente di legno a camino58 canne C1-A58
Sesquialteradi metallo, file in XII (prima ottava tappata) e XVII (ritornello al Do#50)116 canne C1-A58
Subbasso 16’tutto di legno, tappato30 canne C1-F30
  totale 544 canne

Le misure delle canne sono definite su modelli storici di scuola italiana (Principale, file di Ripieno e Sesquialtera) e tedesca (Flauti).
L’intonazione è fatta a piena aria, con pochi denti. La pressione del vento è di 50 mm in colonna d’acqua.
Accordatura con fascette elastiche, secondo un sistema inequabile ben temperato idoneo all’esecuzione di tutta la letteratura musicale.
Corista: La di 440 Hz a 18° C.

rendering computerizzato